19 Febbraio 2017


Medicina Fossatone

TUTTI A COVERCIANO

MEDICINA FOSSATONE/CORTICELLA

Esce sconfitto il Medifossa dal confronto con la capolista Corticella e mai come questa volta, il risultato pesa veramente tanto. A giudicare da quello che si è visto in campo, dal gioco prodotto, dal carattere dimostrato e dall’organizzazione di gioco il Medicina-Fossatone meritava ampiamente la vittoria. Purtroppo, a volte, non vince sempre la migliore e tocca buttar giù bocconi amari.
I padroni di casa partono forte, non lasciano agli ospiti il tempo di ragionare e di organizzarsi. Imbrigliano gli avversari a centro campo e li costringono a giocare nella loro trequarti. Le incursioni dei giallo rossi sono sempre pericolose e seminano il panico nella difesa avversaria.
Ricupa, l’attaccante Medicinese è una vera spina nel fianco per la retroguardia del Corticella, si muove bene tra le linee dei difensori rendendogli la vita difficile. Al 7° minuto crea la prima palla gol servendo la sfera a Negroni, che da fuori area fa partire un violento destro finito di pochissimo alto sulla traversa. Due minuti più tardi è sempre l’attaccante Medicinese che si rende pericoloso ricevendo palla all’interno dell’area del Corticella, senza però riuscire a controllarla. Il nr. 9 del Medicina sembra indiavolato tanto che per fermarlo, il Corticella deve ricorrere ai falli che portano alla prima ammonizione della gara per Di Sisto.
Il Medicina continua a macinare gioco ma, nonostante tutto, al 19° è il Corticella che passa in vantaggio su tiro di Ignaccolo. Il gol scaturisce da una grossissima svista della terna arbitrale che non si avvede della posizione di fuorigioco dell’attaccante del Corticella. Un vero peccato!
I padroni di casa non si demoralizzano e continuano a giocare conducendo la gara, producendo una grande mole di gioco che purtroppo non porta al pareggio.
Su una delle pochissime azioni di attacco del Corticella, al 34° su un disimpegno sbagliato di Cornacchia gli ospiti raddoppiano con Grazia. Consolini riesce a respingere la prima conclusione, ma non può nulla sulla ribattuta del 10 degli avversari bolognesi. 0-2 per la capolista.
Nonostante il doppio svantaggio, i nostri ragazzi continuano le loro incursioni ed al 40° Ricupa insacca di testa su cross di Alcamo e accorcia le distanze. Gol più che meritato visto l’andamento del match.
Il primo tempo si concluderà con il Medicina che pressa per riequilibrare il risultato.
La seconda frazione di gioco si riapre con il solito copione che vede il Medicina Fossatone in avanti.
Al 5° della ripresa Mister D’Este richiama Alcamo in panchina, sostituendolo con Giangregorio. La musica è sempre la stessa, gli avversari continuano a commettere falli per bloccare l’orda giallo rossa, così il Corticella rimedia il secondo giallo per Soldani che atterra malamente Falco.
Il nuovo entrato Giangregorio fa sentire subito la sua presenza in capo e su una discesa sulla sinistra, riesce ad entrare in area avversaria facendo partire un gran tiro che fa il pelo al palo destro della porta difesa da Tunioli. Brivido per il Corticella!
La squadra continua con le sua azioni martellanti che asfissiano gli avversari facendoli infrangere nel tostissimo centro campo del Medifossa.
Al minuto 65° Mariani riesce ad introdursi nell’area della squadra bolognese battendo il portiere. Rete del 2-2.
Gara veramente emozionante e piena di colpi di scena, due minuti dopo, infatti Strazzari dopo una galoppata sulla destra dal fondo fa partire un cross servendo Giangregorio che batte al volo portando in vantaggio il Medicina con un gran gol. Un bellissimo 3-2 per la squadra di casa. La gioia del vantaggio fa esplodere i tifosi dagli spalti che esultano per la prestazione dei propri beniamini.
Arriva la seconda sostituzione del Medicina e Tafa, lascia il terreno di gioco per Giordani.
Ricupa continua a seminare panico, riceve palla in area e la difesa lo ostacola facendogli perdere la sfera che viene recuperata da Giangregorio, questi spara alto sulla traversa.
Ultima azione questa del nr. 9 giallorosso che lascia il campo in favore di Buratti.
Arriva anche la prima ammonizione per il Medicina per un fallo di Negroni su Melotti.
I giallorossi iniziano a calare, forse avvertono la fatica di una gara tiratissima, forse l’assenza di uno come Ricupa in campo che tiene alta la squadra si avverte, fatto sta che il Corticella inizia a prendere l’iniziativa diventando più incisivo nella manovra, anche se le incursioni dei giallorossi continuano ad impensierire gli avversari.
Su una azione condotta dal Corticella, Bartolai s’inventa un tiro che seppur non potentissimo, riesce a sorprendere Consolini pareggiando così il conto dei gol.
Il Corticella ci crede e continua a spingere, ma è il Medicina che ha sulla testa di Giangregorio l’occasione di tornare in vantaggio, la traversa però gli nega la soddisfazione del gol vanificando così l’ottima azione di Buratti che, dopo una lunga discesa sulla fascia destra, serve una palla precisa allo sfortunato attaccante.
Gli ospiti continuano a spingere e in una mischia in area, a seguito di un calcio d’angolo, Bertolone trova il gol partita. Il triplice fischio del direttore di gare detterà il game over assegnando così la vittoria alla capolista.
Partita davvero rocambolesca, il risultato non esprime quelli che sono stati i reali valori in campo. La formazione Bolognese guadagna questi tre punti grazie alla sorte favorevole piuttosto che con il bel gioco. In campo a giudicare dalla qualità delle azioni prodotte, la capolista sembrava essere la squadra di mister D’Este che, purtroppo, nulla può contro la Dea bendata che nega la giusta vittoria alla Formazione Medicinese.


[Realizzazione siti web www.sitoper.it]